Menu

Un viaggio in Argentina – Prima Parte

Ecco la prima parte del resoconto della visita ai progetti attivi in Argentina fatto dalla Presidente di Farfalle di Luce Micaela Vannucchi

Cari amici,
vi avevamo lasciati anticipandovi novità in arrivo dalla Argentina. Il viaggio di Micaela ha prodotto, infatti, tanti buoni frutti. Ve li racconteremo tutti, poco alla volta.

Con questa prima parte di diario di viaggio iniziamo a scoprire cosa accade ed è accaduto a Casa SIAND.

Il progetto nato nel 2013 ha vissuto uno sviluppo grandioso tanto da far sì che persone a livello locale decidessero di sostenerlo come modello di casa d’accoglienza da seguire.

Lo straordinario lavoro fatto da Alicia negli anni è stato fondamentale.

Il suo sogno di trovare un luogo più grande, con un vasto terreno intorno, dove poter dare più spazio ai bambini e poter eventualmente accogliere anziani che potessero essere di supporto nel percorso educativo, è stato infatti parzialmente realizzato.

Grazie al sostegno e all’aiuto di una rete locale che si è formata nell’ambito della chiesa evangelica, è stata resa possibile la vendita ad Alicia di una casa ad un prezzo di favore e le è stato facilitato un mutuo bancario a tasso agevolato.

A dicembre dello scorso anno Alicia e i bambini hanno traslocato in una nuova casa, molto grande, con 2 piscine, varie costruzioni intorno e uno spazio per gli animali. Alicia, con il suo instancabile lavoro, ha già iniziato a trasformare questo luogo in un paradiso per i bambini.

Nelle sue visite in loco e durante le chiacchierate fra di loro, Micaela ha raccolto ancora una volta l’immensa gratitudine di Alicia e la sua consapevolezza che nulla sarebbe stato possibile senza il sostegno di Farfalle di Luce. Questo le ha infatti consentito di diventare un’organizzazione valida e appetibile per sostenitori di un calibro maggiore.

In questo senso anche la nostra Associazione può celebrare un successo come “incubatore di start up di benessere o solidarietà” e continuerà a sostenere Alicia nel suo sviluppo futuro. In questo momento, di fondamentale importanza, è che sia stato raggiunto il primo obiettivo: che Alicia ricevesse aiuto e appoggio a livello locale. Non da meno che questo “cambiamento” potesse dare uno spazio di respiro diverso ai bimbi che sta aiutando a crescere ben curati e felici.

Alicia sta ristrutturando quella che un tempo era una villa di lusso per le vacanze e la sta trasformando in un luogo di accoglienza adatto per lo sviluppo dei bambini. Ora c’è abbastanza spazio sia per costruire un piccolo asilo, che possa aiutare la comunità circostante, sia nella prospettiva futura di poter dare alloggio agli anziani.

Il trasloco ha comportato tanto lavoro, i bambini sono stati iscritti in scuole del circondario e hanno dovuto essere registrati in ospedali diversi. La riorganizzazione è stata grande e impegnativa, ma Alicia come sempre ha lavorato instancabile e infaticabile.

Ecco qualche immagine che mostra la situazione attuale di Casa Siand:

Share this Post!

About the Author : admin


0 Comment

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Related post

  TOP