Menu

Il 2019 di Farfalle di luce: resoconto e risultati

Cari amici,

salutiamo il 2019 attraverso il messaggio che Micaela Vannucchi, Presidente di Farfalle di Luce, invia a tutti. Micaela ci offre un resoconto delle attività che l’associazione ha svolto nell’anno che sta finendo e dei nuovi intenti che si apriranno nel 2020.

In Argentina, Casa Siand, il progetto storico, motore ispiratore di Farfalle di luce, ha oramai preso il volo. Alicia, l’Alma Mater e i suoi bambini si sono trasferiti in una nuova casa, più grande, con diversi ettari di terreno a disposizione, godendo, soprattutto, del sostegno locale delle istituzioni che li hanno ritenuti importanti perché hanno capito trattarsi di una realtà che funzionava, anche grazie al contributo che abbiamo fornito.

In India, continuiamo a sostenere Jseva Sansthan e il proficuo lavoro di educazione che la scuola di Sudhir porta avanti, coprendo lo stipendio degli insegnanti e l’acquisto di materiale didattico.

In Kenya, nello slum di Nairobi, continuiamo a garantire sostegno all’educazione artistica ai bambini, fornendo un sostanziale aiuto per il mantenimento e proseguimento del Wajukuu Art Projec che Shabu hanno messo in moto fin dal 2004.

In Brasile, il nuovo progetto della favela di Rocinha è a sostegno del lavoro che Barbara, con Il sorriso dei miei bimbi, sta svolgendo in un paese in estrema difficoltà. Grazie anche alla collaborazione con gli amici di Micromondo garantiamo la continuità nell’insegnamento delle lingue e il mantenimento in vita del Garagem das letras, luogo di aggregazione per bambini e adulti, nel pieno clima di guerra civile che la favela sta vivendo.

In Tanzania abbiamo deciso di sostenere Same Hands, associazione fondata da osteopati italiani che forniscono regolare assistenza e supporto a bambini disabili. Con il contributo stanziato da FdL garantiamo lo stipendio agli osteopati perché possano fornire assistenza continuativa.

In Argentina, altra punta di diamante è il centro di aggregazione sociale Los Horneros. Ci sono un vivaio dove vengono coltivate piantine poi messe in vendita; un centro di raccolta e ridistribuzione di abiti usati; un forno dove imparare e poi fare il pane; un ambulatorio di assistenza psicologica permanente per aiutare le ragazze a superare i gravi traumi che si portano addosso. È stato istituito un programma di sostegno educativo regolare ed è nato un gruppo di aiuto psicologico per coloro che aiutano i bambini (si chiama Aiutare coloro che aiutano), fondamentale per chi vive e lavora sul fronte permanente del bisogno altrui, a sua volta bisognoso di altrettanta cura. Los Horneros sta prendendo sempre più la forma di un progetto psicosociale ad ampio raggio.

Nonostante il 2019 sia stato per tutti un anno complicato, siamo molto felici di essere riusciti a garantire il mantenimento del sostengo a tutti i progetti. Grazie e tutti voi per l’immenso aiuto che ci avete dato.

Guarda il videomessaggio di Micaela

Share this Post!

About the Author : admin


0 Comment

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Related post

  TOP